Select Page

Storia

La Cooperativa Sociale P.G. Frassati (P.G. Frassati società cooperativa sociale – onlus) si costituisce nel 1976 su iniziativa di un sacerdote operaio, grazie al lascito che la famiglia di Pier Giorgio Frassati aveva destinato al Comune di Torino per stimolare la nascita di attività solidaristiche rivolte alla popolazione giovanile locale.

Nel 1977 inizia la propria attività grazie a un gruppo di volontari e operatori sociali che avvia la prima struttura comunitaria per l’accoglienza di persone in condizioni di marginalità sociale e di minori abbandonati. Il modello di questa esperienza comunitaria è quello sperimentato in Francia dal fondatore del movimento di Emmaus, Henri Marie Joseph Grouès detto l’Abbé Pierre. Secondo questo modello coloro che vivevano condizioni di difficoltà erano accolti nelle comunità e collaboravano al proprio mantenimento attraverso iniziative di vita e di lavoro, svolgendo attività di raccolta e recupero di materiali usati e scartati dalla società.

Sin dagli esordi le attività della Cooperativa si sviluppano contemporaneamente seguendo due direzioni differenti. Da una parte la gestione dei servizi educativi e assistenziali che crescono, si specializzano e si diversificano a partire dagli anni ‘80, dall’altra le attività economiche rivolte all’inserimento lavorativo delle persone in difficoltà sociale che danno vita a una realtà imprenditoriale eterogenea che comprende laboratori artigianali, un’azienda agricola, un’impresa di pulizie e di manutenzione ambientale e delle aree verdi. La cooperativa dimostra così di avere una doppia vocazione cui riconosce però un denominatore comune. È il lavoro la base su cui radica le proprie attività, il lavoro inteso come servizio alla persona, con i primi interventi educativi a favore dei minori, e il lavoro inteso come strumento per creare occupazione e tentare le prime esperienze di inserimento di persone in condizione di svantaggio e marginalità sociale.

Nel 1993, a seguito della Legge n. 381 del 1991, le attività imprenditoriali confluiscono all’interno della Cooperativa Sociale P.G. Frassati Produzione Lavoro, cooperativa sociale di tipo B che, tramite cessione di ramo di azienda, si separa dalla cooperativa storica e assume natura giuridica propria, pur continuando a condividere la medesima linea politico-culturale con la cooperativa originaria, che prende il nome di cooperativa sociale P.G. Frassati Servizi alla Persona e resta attiva esclusivamente nel campo dei servizi alla persona.

La Cooperativa Sociale P.G. Frassati Produzione Lavoro intraprende quindi un percorso autonomo di crescita e di diversificazione: da una parte consolida e potenzia le attività esistenti nei settori delle pulizie civili e della manutenzione delle aree verdi, dall’altra avvia e sviluppa nuove iniziative all’interno di aree di intervento emergenti come quelle dei servizi ambientali e della logistica.

Il processo di evoluzione che ha permesso a una cooperativa sociale di diventare una grande impresa multi-servizi, a partire dalla gestione di piccole attività imprenditoriali per l’inserimento sociale di soggetti svantaggiati, è stato graduale ma costante, e ha implicato continui interventi di riorganizzazione della struttura aziendale, oltre allo sviluppo di capacità manageriali sempre crescenti e all’investimento di notevoli risorse nel campo della progettazione, della dotazione tecnologica, della sicurezza sul lavoro e della formazione aziendale e professionale.

Attualmente la cooperativa costituisce un contesto economicamente attivo all’interno del quale avviene l’inserimento dei soci svantaggiati, non un “laboratorio protetto” quindi, ma un’impresa reale che offre a ciascun socio il ruolo di protagonista del proprio inserimento e la possibilità di partecipare fattivamente alla gestione dell’impresa cooperativa, attraverso forme di democrazia diretta come l’elezione diretta del Consiglio di Amministrazione, l’approvazione del bilancio e la partecipazione alla realizzazione dei piani di lavoro e degli obiettivi.

La volontà di rimodellare i processi produttivi intorno alle persone e in funzione delle loro risorse, ha permesso di raggiungere risultati insperati in termini di valorizzazione delle competenze individuali e di autorealizzazione, con effetti altamente positivi anche sull’andamento dei livelli produttivi e professionali, decisamente competitivi all’interno di un mercato dominato dalla domanda e dall’offerta.

 

??????????????????????????????? ??????????????????????????????? ???????????????????????????????  ??????????????????????????????? Formazione 1 Formazione 2

 

Download

Pin It on Pinterest